La città di Portici

Il territorio di Portici, in provincia di Napoli, confina con i comuni di Ercolano, San Giorgio a Cremano e Napoli. È caratterizzato dalla presenza di componenti naturali ed individualità architettoniche fortemente strutturanti l’immagine storica del paesaggio vesuviano. Si ritrovano, infatti, importanti testimonianze delle sue diverse fasi e forme, ricchezza e diversità vegetazionale e morfologica, i residui nobili e quelli densi di un paesaggio agrario in via di estinzione, e l’affermarsi di quella “compressione” infrastrutturale che ha radicalmente modificato le tradizionali regole insediative e di relazione mare/città/Vesuvio. Le risorse ecologiche ed ambientali, che possono costituire la continuità ecologica monte-mare esistente e potenziale, sono rappresentate da:

– Il Parco superiore e quello inferiore della Reggia di Portici e la Real Fagianeria di Resina, uniche grandi risorse ambientali di tutta la fascia costiera vesuviana;

– le aree agricole a monte ed a valle dell’autostrada, residue e frammentate ma ancora in grado di una produzione considerevole;

– le aree libere, parzialmente occupate da piccoli impianti produttivi sparsi, spesso abbandonate o intercluse, tra il Parco inferiore della Reggia e la fascia costiera, compresa la cosiddetta “prateria reale”;

– il litorale ed il mare, che sostituiscono una risorsa in termini turistici ma anche di componente fondamentale dell’identità urbana e della qualità della vita dei cittadini.

 

Città Metropolitana di Napoli
COMUNE DI PORTICI

© Concorsi Portici
Realizzazione e comunicazione: Napolicreativa