Concorso 1
FAQ

Domanda 1

Per effettuare l sopralluogo del 25/09/2018 è necessaria la prenotazione?

 

R.: Si, per questo sopralluogo e per tutti gli altri, è necessario prenotarsi inviando una mail con il proprio nominativo alla Segreteria Tecnica di Coordinamento:

geom. Michele Nocerino – pec: lavoripubblici@pec.comuneportici.it.

I sopralluoghi partiranno alle ore 10 dal porticciolo del Granatello.

Domanda 2

Tra il materiale di concorso è presente un file di layout di tavola, si deve utilizzare per le tavole di progetto?

 

R.: Si.

Domanda 3

La consegna può essere effettuata a mano o esclusivamente tramite posta o corriere?

 

R.: La consegna può essere effettuata in entrambi i modi.

Domanda 4

Il codice alfanumerico identificativo ha una lunghezza stabilita o delle caratteristiche da rispettare?

 

R.: Cinque caratteri tra lettere (maiuscole e minuscole) e numeri, combinati liberamente.

Domanda 5

Nel parco binari dismesso, in corrispondenza della zona dove sorgerà la nuova stazione, sono presenti le pareti perimetrali di un edificio privo di copertura, deve essere conservato o inglobato nel nuovo progetto?

 

R.: Il rudere nel parco binari dismesso, dove sorgerà la nuova stazione, può essere abbattuto o conservato. Per maggiori dettagli consultare, tra gli allegati, l’ art. 58  delle norme tecniche di attuazione del PUC “Disposizioni attuative  per l’ Ambito di Riqualificazione  Integrata 1 (Ari1) –  Il nodo Intermodale del Granatello” che disciplina le  categorie di intervento e le destinazioni d’ uso ammesse al punto 17) e 18).

Domanda 6

Nell’ambito dell’intervento del Granatello si prevede un parco urbano attrezzato con attività commerciali, tali funzioni possono essere inserite all’interno della rifunzionalizzazione della stazione esistente?

 

R.: All’interno della rifunzionalizzazione della stazione esistente possono essere inserite attività commerciali. Anche per questo quesito, per maggiori dettagli, consultare, tra gli allegati, l’ art. 58  delle norme tecniche di attuazione del PUC “Disposizioni attuative  per l’ Ambito di Riqualificazione  Integrata 1 (Ari1) –  Il nodo Intermodale del Granatello” che disciplina le  categorie di intervento e le destinazioni d’ uso ammesse al punto 17) e 18).

Domanda 7

Per l’idea di progetto del waterfront, bisogna considerare il progetto esistente su CAD (‘DWG CONCORSO 1.dwg) o le linee guida comprese nel tavole di progetto del PUC (Tavola P4.2a)? E’ possibile presentare una proposta ex-novo?

 

R.: la tavola DWG è rappresentativa delle aree rientranti nel concorso. Il file pdf (estratto del progetto) rappresenta il progetto in esecuzione. L’Idea progetto deve tenere conto delle linee guida del PUC nonchè del progetto in corso di esecuzione, come sopra rappresentato.

Domanda 8

Quanti binari sono stati previsti per la nuova stazione in localita’ Granatello? Qual’è orientativamente la dimensione della nuova stazione da insediare e in base a quanto traffico previsto è stata dimensionata? 

 

R.: Sono previsti che restano in esercizio due binari. Non vi sono dati inerenti i dimensionamenti in previsione della nuova stazione; la stima sarà cura del partecipante tenendo conto della possibilità di implementazione della nuova struttura.

Domanda 9

Nella stessa area di progetto (area del Granatello), lo stadio è da mantenere o fa parte dell’intervento e può essere ripensato?

R.: Nelle aree di Idea progetto lo stadio può essere ricompreso, nel rispetto delle previsioni del PUC.

Domanda 10

Il punto 1.5 a pagina 7 del bando di concorso elenca 30+6 milioni come costo di realizzazione dell’opera. E’ 36 milioni di euro il costo orientativamente previsto per la totalità dei lavori inerenti a tutte le aree interessate?

R.: Gli importi indicati nel bando, sono i costi orientativamente stimati per la totalità dei lavori inerenti a tutte le aree interessate.

Domanda 11

Quale deve essere la capacità del parcheggio sottostante la vecchia stazione?

R.: La capacità dev’essere valutata in relazione alle funzioni d’uso individuate all’art. 58 delle NTA dell’adottando PUC

Domanda 12

Quale è deve essere la capacità della stazione?

R.: Non vi sono dati inerenti la capacità della Stazione.

Domanda 13

A pagina 6 del bando, gli Obiettivi degli interventi in località Pietrarsa non sono riportati nel dwg come zona di riqualificazione e progetto. Si chiedono delucidazioni.

R.: Il DWG ha la funzione di specificare gli ambiti di riqualificazione previsti nell’adottando PUC

Domanda 14

A pagina 6-7 del bando gli Obiettivi degli interventi nell’area compresa tra i museo di Pietrarsa e villa d’Elboeuf, oggetto dell’intervento denominato waterfront non sono riportati nel dwg come zona di riqualificazione e progetto. Si chiedono delucidazioni.

R.: Il DWG ha la funzione di specificare gli ambiti di riqualificazione previsti nell’adottando PUC

Domanda 15 e 16

L’elaborato tecnico allegato fa riferimento all’articolo 58 delle NTA, non dando però il bando di concorso indicazioni puntuali e in coerenza con le NTA stesse.
In particolare se ci si riferisce all’ Art.45, al punto 5 è scritto: “il calcolo della SUL corrispondente al Diritto Edificatorio di base, in presenza di edifici esistenti di cui si prevede demolizione o conservazione, va modificato considerando la SUL esistente legittimamente realizzata al netto di manufatti deruti, baracche, tettoie, volumi tecnici”.
-Cosicché nell’art.58 delle NTA la Superficie Utile Lorda, costituita dalla somma delle superfici lorde di tutti i piani entro e fuori terra, che valore ha, allo stato attuale?
– Nell’Ari quanto è la superficie edificabile ammissibile nella zona di progetto indicata con S?

R.:
a) La SUL delle aree edificate va calcolata come somma delle superfici lorde di tutti i piani di tutti gli edifici, entro e fuori terra, qualunque sia la loro destinazione;
b) La SUL ammissibile nelle aree libere va calcolata come prodotto della superficie territoriale (ST) per l’indice edificatorio di base (Icv); a queste può essere aggiunta una ulteriore SUL derivante dall’indice edificatorio di utilizzazione territoriale di riserva pubblica (Icrp) pari ad un ulteriore 0,1 mq/mq;
c) Nel caso di un’area edificata va considerata la maggiore SUL fra quelle di cui ai precedenti punti a) e b);
d) Nei casi di coesistenza di aree edificate e aree libere, occorre procedere sommando i due dati, scomputando dall’applicazione dell’IEV e del Icrp le aree di sedime e di pertinenza degli edifici di cui si consideri la SUL esistente. A tale criterio generale si applicano le prescrizioni particolari di cui all’art. 58 comma 10 delle NTA.

Domanda 17

Può la superficie edificabile nell’ARi1 essere spostata (parzialmente o totalmente) nella zona di progetto indicata con S?

R.: L’art. 58 delle NTA indica il perimetro dell’ambito di riqualificazione integrata. Pertanto, la superficie edificabile può essere collocata interamente all’interno dello stesso ambito, anche in zona S

Domanda 18

E’ consentito collegare con un elemento superiore al tracciato ferroviario la nuova stazione con il porto del Granatello?

R.: Trattandosi di “Concorsi di Idee” ogni proposta sotto ogni aspetto ed impatto, sarà valutato in sede di commissione

Domanda 19

In relazione all’arco temporale del concorso dalla sua pubblicazione alla consegna (più di 3 mesi), sarebbe possibile pubblicare la risposta dei quesiti in 2 sessioni intermedie, (aumentando la qualità delle proposte e degli elaborati da presentare), e non solo 10 giorni prima della consegna, così come programmato?

R.: Le risposte ai quesiti vengono pubblicati immediatamente nelle Faq relative al concorso sul sito www.concorsiportici.it

Città Metropolitana di Napoli
COMUNE DI PORTICI

© Concorsi Portici
Realizzazione e comunicazione: Napolicreativa